Sport e politica si mescolano nell’ultimo appuntamento, sabato 14 aprile alle 21.00, con la “Stagione Spaziale” del Teatro de LiNUTILE che vedrà l’attore Lahire Tortora portare in scena “Ho battuto Berlusconi” dell’attore e drammaturgo inglese John Graham Davies.

Attraverso una serie di flashback e di continui salti temporali tra il passato e il presente, il monologo racconta in prima persona quasi trent’anni di vita di un tifoso sanguigno e passionale, che contro ogni logica riuscirà ad assistere dal vivo a quella che diventerà una delle partite più rocambolesche e memorabili della storia del calcio, con tanto di incontro a sorpresa finale.

Ho battuto Berlusconi! - 1

Origini cattoliche irlandesi, sposato con due figli, il duplicatore di chiavi Kenny Noonan è prima di tutto un tifoso del Liverpool, squadra dal glorioso passato segnato dalle tragedie sugli spalti. Vent’anni dopo la notte nera dell’Heysel, il Liverpool è di nuovo in finale di Champions League: questa volta l’avversario è il Milan, la stellare corazzata di Silvio Berlusconi. Per Kenny potrebbe essere l’ultima occasione di tornare bambino e così, nonostante i debiti e il terzo figlio in arrivo, si procura un biglietto e vola a Istanbul per la sfida decisiva.

Ho battuto Berlusconi! - 2

Per quanto volutamente sopra le righe, il personaggio di Kenny è un ritratto della generazione dei trenta/quarantenni, in equilibrio instabile sul filo del presente, sospesi tra i debiti, il tirare avanti e la preoccupazione per i figli. Difficile, infatti, è pensare a Kenny come un personaggio esclusivamente inglese, perché, a distanza di quasi dodici anni, la crisi attanaglia anche noi. Anche noi abbiamo avuto al potere un personaggio, Berlusconi, che ha segnato un’epoca, e anche noi ci aggrappiamo al calcio come distrazione, valvola di sfogo, e catalizzatore di grandi passioni.

Davies, con lo stile fulmineo e dissacrante tipico del teatro contemporaneo inglese, ci regala una storia che mescola sport e politica, lacrime e risa, ma soprattutto l’avventura dal sapore quasi epico di un proletario che, dopo una vita di compromessi, per una volta non ha chinato la testa.

Lo spettacolo è aperto agli aspiranti critici teatrali del network “Lettera 22 – Premio Giornalistico di Critica Teatrale”.

Informazioni

Inizio spettacolo: ore 21.00
Biglietto intero: 12€
Biglietto ridotto: 10€ (Studiare a Padova Card, bambini fino ai 12 anni)
Informazioni e prenotazioni: info@teatrodelinutile.com, tel. 049/2022907