Cuore di mamma, spettacolo prodotto dal Teatro de LiNUTILE nel 2009

Cuore di mamma

Scritto da: Michela Salice
Con: Marta Bettuolo
Regia: Stefano Eros Macchi
Durata: 1h
Anno di produzione: 2009
Genere: prosa

Referente vendita: Stefano Eros Macchi, Marta Bettuolo
direzione@teatrodelinutile.com

Referente tecnico: Stefano Eros Macchi
direzione@teatrodelinutile.com

presentazione

Un figlio cambia la vita, cambia il rapporto con gli altri e cambia i tempi. Così la protagonista, in un percorso fatto di certezze e di ripensamenti, decide di concedersi una serata tutta al femminile con le amiche di un tempo, tutte single e spensierate. Nella sua corsa per riconquistare un po’ di normalità, racconta la gioia, la pienezza e la soddisfazione di essere mamma, ma anche le mille fatiche quotidiane, la stanchezza e la frustrazione che derivano dal sentirsi sola, carica di responsabilità difficili da condividere.

È un viaggio tra i mille volti dell’essere mamma, tra ricordi e riflessioni, tra speranze e cambiamenti. Insieme alla protagonista viviamo il legame con Ada, la sua bambina, capolavoro faticoso e perfetto, il suo “cuore di mamma”; il suo rapporto con Giulio, che rivendica i diritti di marito. Ma viviamo anche il desiderio di sentirsi ancora figlia, di fronte a una madre di cui si è pronti ad accettare e riconoscere anche i difetti e la volontà di fare ancora parte di un gruppo di amiche senza pensieri e senza orari.

In un monologo serrato e divertente la protagonista ci prende per mano e ci fa conoscere i tanti significati dell’essere mamma oggi, dividendosi in mille parti per non deludere nessuno, dimostrando una forza inconsueta, che però tutti si aspettano, nascondendo la paura dietro la stanchezza.

note di regia

Cuore di mamma è un monito pacato e brillante, rivolto a una società facile al giudizio e tanto cieca da non accorgersi che le mamme hanno bisogno di cure e di attenzioni esattamente come i figli che mettono al mondo. Una società troppo impegnata a disegnare delle super donne per capire che il passo verso la fragilità è breve e che la gioia della maternità passa attraverso un’altalena di sensazioni e stati d’animo difficile da decodificare.

Stefano Eros Macchi

gallery

spettacoli

  • 9 dicembre 2009 @ Centro Culturale San Gaetano, Padova
  • 17 marzo 2011 @ Teatro de LiNUTILE, Padova
  • 24 marzo 2011 @ Teatro de LiNUTILE, Padova
  • 31 marzo 2011 @ Teatro de LiNUTILE, Padova
  • 7 aprile 2011 @ Teatro de LiNUTILE, Padova
  • 14 aprile 2011 @ Teatro de LiNUTILE, Padova
  • 16 gennaio 2015 @ Sala Consiliare, Piazzola sul Brenta
  • 8 marzo 2015 @ Teatro de LiNUTILE, Padova

scheda tecnica

Queste sono le esigenze minime per poter realizzare lo spettacolo:

Specifiche scenotecniche: quadratura nera
Dimensioni palco: m. 4 x m. 4 con almeno 1 quinta d’uscita
Luci: n. 6 fari PC 1000 KW completi (bandiere e porta gelatine) + mixer luci
Fonica: n. 1 piatto cd e amplificazione adeguata allo spazio (se necessario l’utilizzo di microfoni, mixer adeguato)
Richieste: n. 1 camerino o uno spazio adeguato adiacente al palco per i cambi costume
Durata dello spettacolo: 1 h circa
Tempi di montaggio: 3 h
Tempi di smonttagio: 1 h

download

Scheda dello spettacolo scarica .pdf

Foto e materiali scarica .zip